Forme e linee

Forme e linee sono elementi importanti nella composizione fotografica.
Se usate correttamente, forme e linee possono creare l’effetto desiderato.
Come fotografo, di solito hai il controllo sul modo in cui le forme e le linee sono usate nelle tue immagini.
Forme_linee
Forme
La forma è un elemento bidimensionale di base per la composizione delle immagini e di solito è il primo mezzo con il quale un visualizzatore identifica un oggetto all’interno dell’immagine.
Anche se la forma è solo bidimensionale, con la corretta applicazione dell’illuminazione e della gamma tonale, puoi dare forma e dare ai tuoi soggetti una qualità tridimensionale.
L’illuminazione può anche sopprimere o persino distruggere la forma provocando ombre scure che possono causare la fusione di più forme in una.
Le forme possono essere rese più dominanti posizionandole su semplici sfondi contrastanti; per esempio, considera una vela bianca sullo sfondo dell’acqua scura.
La massima enfasi della forma si ottiene quando la forma si staglia, eliminando così altre qualità della forma, come la consistenza e la rotondità, o l’illusione della terza dimensione.

Linee
Le linee possono essere efficaci elementi di composizione, perché danno struttura alle tue fotografie.
Le linee possono unificare la composizione indirizzando gli occhi dello spettatore e l’attenzione sul punto principale dell’immagine o portare gli occhi da una parte all’altra dell’immagine.
Possono condurre gli occhi all’infinito, dividere l’immagine e creare modelli.
Attraverso la prospettiva lineare, le linee possono dare un senso di profondità a una fotografia.
La prospettiva lineare fa sì che le linee parallele sfuggenti sembrino convergere nell’immagine.
Ciò consente di creare un’illusione di profondità nelle immagini.
Gli occhi dello spettatore tendono a seguire le linee nell’immagine, indipendentemente dal fatto che siano semplici elementi lineari come recinzioni, strade e una fila di pali del telefono o elementi di linea più complessi, come curve, forme, toni e colori.
Le linee che guidano l’occhio o l’attenzione diretta sono indicate come linee guida.
Una buona linea di partenza è quella che inizia vicino all’angolo inferiore della scena e continua ininterrotta fino a raggiungere il punto di interesse.
Dovrebbe finire a questo punto; altrimenti, l’attenzione è portata oltre il soggetto principale della fotografia.
La direzione apparente delle linee può spesso essere cambiata semplicemente cambiando il punto di vista o l’angolo della telecamera.
Linee verticali, diagonali, orizzontali e curve creano diversi stati d’animo.
Le linee verticali comunicano allo spettatore un senso di forza, rigidità, potenza e solidarietà.
D’altra parte, le linee orizzontali rappresentano la pace, la tranquillità e la tranquillità.
Una pratica generalmente accettata consiste nell’utilizzare un formato verticale per le immagini che presentano prevalentemente linee verticali e il formato orizzontale per le immagini con linee prevalentemente orizzontali.
Le linee diagonali rappresentano movimento, azione e velocità.
Un’immagine con linee diagonali trasmette una sensazione di azione dinamica anche quando il soggetto è statico.
Le linee curve presentano un senso di grazia, levigatezza e dignità a una fotografia.
La linea curva più comune è la curva a esse.
Le linee non sono solo presenti nella forma delle cose ma possono essere create disponendo diversi elementi all’interno dell’area dell’immagine in modo che formino le linee in base alla loro relazione reciproca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...