Come partire bene!

Macchina_Fotografica_Photocamera_Campi_Visivi

Il fotografo fa la fotografia, l’apparecchio la registra.
La fotografia può essere semplice o complessa, dipende dal fotografo, molte immagini famose sono fatte con macchine fotografiche normali, avere macchine molto costose e accessori a dismisura non garantisce la creazione di immagini belle e apprezzabili.
Ogni anno vengono scattate milioni di immagini e sul mercato vengono introdotte continuamente nuove macchine fotografiche.
Una delle grandi attrazioni della fotografia è la facilità con cui si possono apprendere le competenze di base.
A differenza delle arti più antiche che impiegano anni di formazione per produrre un prodotto accettabile chiunque può imparare rapidamente a scattare una foto; tuttavia le tecniche fotografiche devono essere padroneggiate prima di poter diventare un buon fotografo.
La strada per fare immagini originale è la sperimentazione, cercare di produrre da subito immagini finite può generare frustrazioni e perdita di tempo.
La padronanza dei fondamentali è la base su cui costruirai le tue abilità fotografiche.
Le tecniche presentate man mano in questo sito saranno essenziali per la tua crescita nella produzione di fotografie di qualità.


Le nozione di base

1 Familiarizza con la fotocamera.
Prenditi il tempo per conoscere la tua fotocamera e assicurati di usarla correttamente.
Leggi il manuale per imparare cosa fa ogni suo controllo, conosci le modalità di utilizzo dei menu e le varie procedure di preparazione della fotocamera.
Impara le azioni di base, ad esempio l’uso dell’autofocus, capire come funzionano le automazioni che coinvolgono pose e diaframmi, impara ad usare correttamente gli ISO a seconda della situazione.
Guarda molti libri che parlano di fotografia, cerca di capire le immagini dei grandi maestri, vai su internet, guarda tutorial e segui corsi.

2 Tieni la fotocamera correttamente.
Il modo in cui reggi la tua fotocamera potrebbe fare la differenza nella qualità dei tuoi scatti.
È importante tenerla con entrambe le mani per avere il massimo controllo su di essa.
Tenerla in modo tale da sostenere l’obiettivo con la mano sinistra e il corpo della fotocamera con la mano destra.
Tieni i gomiti vicino al corpo, appoggiati ai muri o allarga bene le gambe per piantarti con solidità sul terreno e trattieni il fiato.
Così facendo, eviterai le immagini mosse e scatterai foto più a fuoco.

3 Usa la tua fotocamera con un treppiede.
Se hai difficoltà a tenere la fotocamera stabile in certe situazioni, potrebbe essere utile utilizzare un treppiede questo accessorio manterrà la fotocamera ferma, consentendo di adattarla a diverse angolazioni.
Potresti anche usare un monopiede più facile da trasportare, oppure un minitreppiede in modo da poter posizionare facilmente la fotocamera su un piano e fotografare da angoli più bassi.

4 Imposta la risoluzione della fotocamera più alta possibile.
Controlla e modifica le impostazioni della fotocamera in modo da scattare sempre alla massima risoluzione.
Se la fotocamera permette di salvare in formato RAW, quella è sicuramente la soluzione migliore per aver la massima qualità possibile.
Tieni presente che le foto a risoluzione più alta occupano molta memoria, quindi occhio alla dimensione della scheda.
Comunque c’è sempre tempo poi per abbattere la risoluzione a seconda delle necessità.

5 Usa all’inizio le modalità automatiche della tua fotocamera.
La maggior parte delle fotocamere digitali ha una modalità semplice che cambierà le impostazioni della fotocamera in base al tipo di soggetto che si sta fotografando.
Usa le impostazioni automatiche all’inizio così non avrai problemi sull’esposizione e ti potrai concentrare sul soggetto, dopo, quando sarai più sicuro di te stesso inizia a operare un poco per volta con le funzioni manuali.


Migliora la tua tecnica di base

1 La messa a fuoco
la messa a fuoco è sicuramente una delle più importanti operazioni che devi compiere prima dello scatto, devi eseguirla quasi contemporaneamente alla composizione dell’inquadratura, se la tua macchina ha l’autofocus usalo ma stai attento alle posizioni dei sensori di fuoco che si illuminano all’interno dello schermo o del mirino.

2 Trova la tua fonte di luce.
Prima di scattare una foto, prenditi un momento per determinare da quale direzione proviene la luce.
Se sei all’aperto, osserva attentamente come il sole illumina il soggetto.
Considera quale angolo potrebbe essere il più interessante.
Se devi fare un ritratto, evita di scattare foto con la fonte di luce alle tue spalle.
Utilizzare un’area ombreggiata se la luce è troppo forte.
A volte la luce del sole può essere troppo contrastata per i ritratti.
Potrebbe far sì che il soggetto sia troppo illuminato e che il viso prenda espressioni contratte.
Il modo migliore per adattarsi a questa luce è fotografare il soggetto in una zona d’ombra.

3 Scatta foto durante l’ora d’oro.
Evita le ore centrali del giorno, quando il sole è alto e le ombre dure.
Scatta durante l’alba e al tramonto, questo è detto il momento d’oro.
Durante questo tempo noterai che i tuoi soggetti avranno una luce più avvolgente e calda.
Ci saranno anche ombre più o meno lunghe che potrebbero diventare dei dettagli interessanti.

4 Le varie tecniche
Prova tutte le tecniche possibili, cerca di capire cosa preferisci fotografare, la ricerca personale è fondamentale per creare un proprio stile.
I generi sono diversissimi, paesaggi, ritratti, macro, sport, street, fotogiornalismo, ecc…
Per ogni genere comporta conoscere una tecnica differente, non fissarti solo su una tecnica spazia e sperimenta.

5 Post Produzione
Sviluppare le immagini in digitale vuol dire passare attraverso un software di fotoritocco.
Attenzione che Photoshop e compagnia cantando non fa miracoli, quindi è importante creare il più possibile un’immagine a regola d’arte già nello scatto, la post serve per migliorare l’immagine non per stravolgerla.

6 Metti su il flash.
Non usare il flash quando l’illuminazione naturale è buona.
Usa il flash quando la luce naturale o artificiale non basta per illuminare in maniera corretta la scena che stai fotografando.
Evita di sparare il flash in faccia al soggetto, prova a montare un diffusore o direzionare in maniera che la luce arrivi riflessa.
Il flash può essere particolarmente utile per ammorbidire le ombre quando il cielo è terso e il sole splende intensamente.
A volte torna utile scattare foto con e senza il flash, per vedere cosa funziona meglio per la luce che hai a disposizione.


Inquadrare in tutti i sensi una storia

1 Identifica la storia da raccontare.
Ad esempio, se stai fotografando un uomo seduto su una panchina:
Vai di fantasia e immagina a cosa sta pensando!
Starà aspettando qualcuno? Sarà triste? Felice?
Pensa come inquadrare il soggetto per raccontare la sua storia.
Scegli se ritrarlo da solo, oppure indaga sui dintorni inserendoli, sperimenta angoli e ingrandimenti diversi, tutto questo molto discretamente.

2 Scegli un Focus.
È fondamentale avere un focus per la tua foto.
Il soggetto dove essere individuato senza dubbio, l’occhio deve cadere inconsciamente su di esso.
A volte un modo per indirizzarlo è usare un oggetto fisico che fa da cornice, ad esempio un arco naturale o una finestra.
Uno dei modi corretti per indirizzare il focus è: dividere la tua inquadratura in tre sezioni verticali e tre sezioni orizzontali e poi riprendere il soggetto nell’intersezione di due linee della griglia (regola dei terzi).

3 Semplificare.
Semplificare è una delle regole più importanti nella composizione di un’immagine.
Se ci sono elementi lungo i bordi dello scatto che non contribuiscono all’aspetto visivo o al soggetto diventa necessario eliminarli.
Se qualcosa infastidisce lo scatto, come una zona antiestetica, allora bisogna cambiare il punto di osservazione.
Avere un’occhio attento per la composizione inquadrando in maniera precisa permette di non fare alcuna correzione poi in post produzione.
Attenzione che la mente umana tende a ingrandire ciò che pensa sia importante e trascura ciò che sembra estraneo.
Ricorda che più ritagli in un’immagine, più la rimpicciolisci, quindi fai attenzione alla risoluzione finale.

4 L’originalità.
Ormai tutti fanno fotografie, ogni giorno, ogni istante si scattano milioni di immagini.
Siamo pieni di fotografie di ogni genere, l’unico modo per essere notati è cercare e creare qualcosa di originale, di unico, essere creativi e sperimentare continuamente.

5 Cerca forme e linee gradevoli.
Incorporare forme e linee piacevoli ti aiuterà a inquadrare meglio il soggetto e aumentare la qualità complessiva della tua foto.
Un modo potrebbe essere quello di utilizzare aspetti strutturali di edifici o altri oggetti fisici per incorporare forme e linee, ad esempio una tromba delle scale, una porta, una finestra, ecc…

6 Aggiungi una dimensione al tuo scatto.
Le persone aiutano a rendere le proporzioni e sopratutto a rendere viva un’immagine.
Scattando con qualcosa di reale e identificabile in primo piano o sullo sfondo, puoi aiutare a dare una giusta proporzione all’immagine.
Se vuoi che il tuo soggetto abbia un aspetto evidente in primo piano, allora dovresti integrare qualcosa sullo sfondo leggermente sfocandolo.

7 Avvicinati al soggetto.
A volte le foto non sembrano buone come potrebbero perché sei troppo lontano dal soggetto, se noti che i dettagli sono indecifrabili, prova a muoverti un pò più vicino, ad esempio, se hai scattato a 10 metri di distanza, avvicinati a cinque metri.
Continua a controllare i tuoi scatti e regola la distanza finché non hai catturato l’inquadratura e la quantità desiderata di dettaglio che cercavi.

8 Controlla lo sfondo.
Noi abbiamo un’innata capacità di concentrarci esclusivamente su quello che ci interessa, così, se non facciamo uno sforzo ulteriore per considerare tutti gli elementi che compongono la scena, includeremo senz’altro qualcosa che potrà rovinare il risultato finale.
Per evitare in parte il problema prova ad usare un’apertura ampia oppure usare una lunghezza focale elevata, questo ti permetterà di avere uno sfondo più sfocato.
Cambia il tuo punto di vista, punta il tuo soggetto da un punto più elevato o più in basso, prova a ruotargli attorno.
Pensare di modificare lo sfondo dell’immagine in un secondo tempo in post produzione, può risultare un lavoro lungo e complicato, con risultati a volte discutibili.


Il ritratto

Chi vuole cogliere l’essenza dell’individuo non deve accontentarsi di un’immagine qualsiasi, ma deve cercare di andare oltre.
Per una buona immagine è importante riflettere sul soggetto e sul contesto in cui ci si trova.

1. Come mettere in posa il soggetto.
Quando fotografi qualcuno in posa, parla e cerca sempre di scoprire il carattere di chi hai davanti, le qualità da valorizzare, la sua personalità.
Non scattare a caso ma cerca la sintonia, guida il soggetto verso pose naturali, quindi evita tutte quelle che ti sembrano forzate e innaturali.
Se lo scatto ti sembra buono, fanne diversi.
Fare in modo che almeno un’occhio sia sempre in luce.
Cerca di mascherare i difetti.
Fai tutti i tipi di inquadratura: primo piano, mezzobusto, figura intera.

2. Ricognizione preliminare.
Individua il luogo in cui vuoi far posare il soggetto e stabilisci in quale punto posizionarti con la fotocamera.
Verifica la luce ambiente e predisponi l’illuminazione che vuoi usare.
Il tuo soggetto dovrà essere a suo agio e rilassato, evita di farlo aspettare troppo.
Quando sei sul posto preparati velocemente a scattare.

3. Obiettivi.
Usando l’ottica sbagliata nel ritratto si rischia di alterare il viso e le proporzioni di una persona.
Le focali per i ritratti ravvicinati di volti o soggetti a mezzobusto vanno da 85 a 135mm, per i ritratti a figura intera o ambientati si può usare senza problemi anche fino al 35mm, usando un’ottica più grandangolare si avranno delle distorsioni visive.
Spesso l’occhio del soggetto è il punto ideale per la messa a fuoco; per non commettere errori usa spesso anche il controllo della profondità di campo.

4. Angolazione.
Inquadra il soggetto in diverse pose: di profilo, di tre quarti, in primo piano, cerca la sua espressione migliore.
Per i ritratti a figura intera, non fotografare il soggetto stando in piedi, ma accosciati, le persone in questo modo risulteranno più slanciate.
Ogni tanto fagli visionare gli scatti, se al soggetto piacciono sei sulla strada giusta.

5. La luce.
L’uso delle luci e delle ombre costruiscono il ritratto.
Un buon punto di partenza è avere delle ombre morbide sul volto del soggetto, La luce diffusa è generalmente quella più indicata.
Fai attenzione alla distribuzione uniforme della luce, alle luci troppo sparate e alle ombre troppo chiuse.
Una prima luce andrebbe posizionata leggermente di fronte sopra la testa del soggetto, se la luce proviene troppo dal basso otterrai una specie di effetto horror, la percezione della luce dall’alto è naturale per il nostro cervello.
Tra le prime cose ti consiglio di creare un riflesso di luce negli occhi del soggetto per renderlo più vivo.
Fai attenzione alle ombre riportate del naso della bocca e degli occhiali sul viso.
Cerca sempre una separazione tra il soggetto e il fondo per migliorare la sensazione di profondità.
Usare delle luci leggermente dietro/laterali al soggetto può generare interessanti riflessi sui capelli e migliorare la tridimensionalità.
Onde evitare problemi se sei in studio, prova sempre prima diversi tipi di illuminazione in modo da avere le idee più chiare e non sbagliare davanti alla persona fotografata.

Quindi, lavora attentamente sia sulle luci che sulle ombre, sulla posa, sul carattere, ricordati di non sbagliare la messa a fuoco, e sopratutto non dimenticarti di salvare in doppia coppia i tuoi scatti originali…


Per ora è tutto qui! se avete trovato interessante l’articolo e volete mettere un mi piace quà sotto oppure fare un commento mi darete un grande piacere.
A presto Vanni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...